Informativa

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

OK X
Globalist:


Sport

Un anno sull'iceberg

Alex Bellini, amante italiano di sport estremi, prepara una nuova impresa: arrampicarsi su un iceberg in Groenlandia seguendono nel percorso verso Sud fino allo scioglimento

AdminSito
mercoledì 8 luglio 2015 10:25


Un italiano appassionato di sport estremi ha in programma di trascorrere un anno su un iceberg in una capsula appositamente progettata. La sua permanenza sul blocco ghiaccio è prevista iniziare questo inverno, quando il giovane si trasferità su una enorme massa gelata fino a quando non si comincerà la stagione dello scioglimento. Alex Bellini, 36, ha già navigato in solitaria attraverso due oceani in una barca a remi ed ha attraversato tutta l'America a passo di corsa, adesso vuole vivere su un iceberg finché non comincerà a disfarsi, il progetto che chiama 'Adrift' e prenderà il via a dicembre o gennaio, lanciandosi con un paradacute sun iceberg al largo della costa della Groenlandia .

"Credo che 'Adrift' sarà molto più di un'avventura, molto più di un viaggio", dice il ricercatore, aggiungendo che questo esperimento ha anche uno scopo scientifico che si rachhiude nel messaggio: ""Vogliamo far tenere a mente quanto sia importante riconoscere la natura, qualunque cosa tu faccia nella vita, qualunque avventura tu decida di sperimentare, la vita è prima di tutto una grande occasione per esplorare se stessi."

Bellini prevede di iniziare il suo viaggio dal ghiacciaio Llulissat , da cui nascono la maggior parte degli iceberg atlantici. Lì troverà il candidato adatto essere catturato dalle correnti dell'oceano che si dirigono verso Sud: l'italiano avrà bisogno di un iceberg lungo circa 200-300 metri, ovvero grande abbastanza per garantire che non si capovolga in modo imprevisto ma quelli di sceglierlo non sarà un compito difficile perché ce ne sono centinaia, se non migliaia, in questa posizione.

Alex Bellini ha fatto il suo primo grande viaggio di dieci anni fa, attraversando da solo il Mediterraneo e l'Atlantico su una barca a vela e coprendo 11 mila chilometri in 227 giorni, dopo due precedenti tentativi falliti. Voleva sperimentare autoisolamento e governare la sensazione di solitudine.Tra le altre imprese messe a segno da questo amante dell' avventura ci sono la "Marathon des sables" - 156 miglia attraverso il deserto marocchino - ed un giro in slitta di 1.250 miglia attraverso la tundra ghiacciata dell'Alaska. Nel 2008, ha tentato di attraversare l'Oceano Pacifico a bordo di una barca a remi salpando dal Perù e dirigendosi verso l'Australia per una distanza complessiva di 10mila miglia nautiche,ed ha mancato l'impresa per sole 65 miglia.

Fonte : RT

 
Connetti
Utente:

Password: