Informativa

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

OK X
Globalist:


Energia

Niente gas alla Turchia

La Gazprom taglia le forniture ad una serie di importatori di Ankara che volevano ottenere flussi con uno sconto del 10 per cento, entrano in piena crisi anche i rapporti commerciali

AdminSito
lunedì 29 febbraio 2016 09:28


I rapporti già tesi tra Mosca e Ankara continuano a svoltare verso il peggio : il colosso energetico "Gazprom" ha ridotto le forniture di gas alla Turchia dopo che è fallito in tentativo di raggiungere un cccordo con gli importatori su eventuali sconti.Le consegne erano già diminuite del 23 per cento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, a rivelarlo sono i dati dell'operatore bulgaro "Bulgartransgaz" che trasportava circa il 50 per cento del gas russo diretto .

L'anno scorso, "Gazprom " aveva accordato agli importatori uno sconto del 10,25 per cento, ma ora che i prezzi sono notevolmente scesi, con l'inizio dell'anno ha smesso di usare la politica degli sconti. Per le consegne di gennaio le aziende turche erano supposte pagare un prezzo più alto, ma alla scadenza del 21 febbraio hanno versato solo gli equivalenti del prezzo contato. Come risultato, " Gazprom" ha ridotto i volumi in proporzione all'ammanco finanziario.

Gli importatori colpiti dal "taglio" sono."Enerco Enerji", "Bosforo Ga"z, "Avrasya Gaz", "Shell", "Bati Hatti" e "Kibar Enerji" che finora nel complesso importavano 10 miliardi di metri cubi di gas russo all'anno: tutte sostengono che i contratti con i loro clienti erano stati conclusi sulla base del prezzo scontato. Dal 1 ° al 24 febbraio "Gazprom" ha consegnato ai turchi 117 milioni di metri cubi in men per un valore di 30 milioni di dollari, riferiscono calcoli giornalistici , ma teoricamente adesso la Turchia potrebbe multare il fornitore ruso fino a 2,5 milioni di per non aver adempiuto ai di propri obblighi, ma una fonte di "Gazprom" ha sostenuto che la riduzione dell'offerta non influenzerà l'approvvigionamento del mercato turco, "soprattutto perché Botas non riesce a raggiungere i suoi volumi contrattuali".>br/>
Il gruppo statale "Botas" importa circa 17 miliardi di metri cubi di russo gas all'anno. Nel 2015, non ha ottenuto Uno sconto da Gazprom a causa del fallimento dei negoziati con i turchi e sta ora facendo causa a "Gazprom".
Fonte: Reuters

 
Connetti
Utente:

Password: