Informativa

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

OK X
Globalist:


Politica

La democrazia esportata

Lo studio di un politologo americano sulle attività di George Soros nei Paesi dell'Est ed in particolare in Lettonia e Georgia: come lavare i cervelli preparando le nuove classi dirigenti

AdminSito
martedì 19 aprile 2016 11:31


Il politologo americano Phil Butler ha scavato nei dettagli di come George Soros e la sua "Open Society Foundations" hanno permeato, o come dice lui,' "infettato", le nazioni dell'ex Unione Sovietica dal Baltico al Caucaso. Analizzando la cosiddetta "promozione della democrazia" portata avanti dall'attivista e magnate George Soros , Butler in un paio di articoli per "Oriental New Outlook " offre un resoconto dettagliato di come Soros abbia promosso "il marchio americano" lavorando per conquistare i cuori e le menti delle èlites di politiche e intellettuali , e quelli della gente comune nell ex spazio sovietico.

L'analisi parte dalla piccola nazione baltica di Lettonia[b/] che come l'analista ricorda, è stato uno dei primi Paesi dell' Europa orientale a essere impigliato nella ragnatela tessuta da Soros e dei suoi alleati per diventare "una sorta di modello di conversione, quasi un esperimento per il nuovo ordine mondiale vagheggiato da Soros". Fondata nel 1992, subito dopo il crollo dell'URSS, la "Soros Foundation " di Lettonia presto arrivò ad avere enorme poeso praticamente in ogni ambito, dalla formazione delle leggi alla società.  "E 'stato in questo momento che George Soros cominciò a finanziare il mondo accademico,e giù fino al livello di scuola elementare. Gli studenti a partire dal 1994 vennero impegnati nelle università lettoni con lusinghe come quella dello studio all'estero, e in seguito con un sistema di concessione di' "incoraggiamenti ". Altre iniziative hanno incluso la pubblicazione di opere e libri di testo filosofici, e anche i finanziamenti per le arti, attraverso il Centro per le Arti Contemporanee Soros".

"Nel 1995, il denaro di Soros è stato iniettato per influenzare il sistema giudiziario in Lettonia, attraverso la creazione di un Centro di formazione giudiziaria,e questo è stato un il passaggio cruciale della strategia di Soros , che ha collegato l' "American Bar Association "con il progresso accademico di una nazione nascente verso lo Stato di diritto. Allo stesso tempo, i finanziamenti di Soros hanno aiutato istituito un Centro di ONG nel quale i dipendenti pubblici possono ricevere una formazione linguistica gratuita ". Nel 1998, Soros fu anche dietro la creazione della "Riga Graduate School of Law".

In ultima analisi, sostiene Butler, le implicazioni delle iniezioni di danaro da parte di Soros per influenzare il pensiero, il linguaggio e le leggi del giovane Paese giovane e le sue élites alle prime armi si sarebbero rivelarsi sconcertanti, anche se passavano come gesti filantropia."Dal 1990 al 2002 Soros si impegnerà in ogni ambito della società lettone, dalla legge alla forma e all'etica, dai disabili alle arti. Poi, nel 2003, la Fondazione Soros diventa co-fondatrice del "Center for Public Politics Providus". Questa iniziativa, come molte altre intraprese da Soros, è ora supportata dalla Commissione Europea, dal ministero dell'Istruzione e della Scienza della Lettonia, e dalla fondazione Robert Bosch Stiftung. L'importanza dello sforzo "Providus" risiede nella creazione di un percorso di trasformazione, quella in cui centinaia di organizzazioni non governative, enti aziendali e governativi fanno da battistrada per influenzare le istituzioni educative, legali e sociali del Paese in questione".

 In ultima analisi, rileva Butler "lo schema qui impostato è andato avanti, i successi nella trasformazione e manipolazione della società sono ormai stati clonati, e questo è il motivo per cui oggi vediamo Soros e altre élite del nuovo ordine mondiale in modo più trasparente. Nel 2005, la Fondazione Soros avrebbe lanciato il programma 'Europa ampliata', "dove la Bielorussia, l'Ucraina, la Moldova e la Georgia sono state prese di mira come partners per la grande comunità europea. In sostanza, i concetti educativi, giuridici, politici e altre iniziative generati da questo programma vengono riprodotti, facilitando anche la politica estera di Washington verso la Russia e il resto dell'Europa orientale e l'ex spazio sovietico".

Nel caso della nazione caucasica della Georgia, continua Butler , si possono osservare processi simili : "In Georgia, come in Lettonia, lo sforzo di portare il marchio Soros nella democrazia georgiana raggiunge un livello diabolico con Soros con iniziative attivamente dirette a ottenere quella che viene chiamata "conversione dinamica degli individui chiave , usando le medesine strategie di finanziamento.In breve, la "Open Society Foundations" investe denaro e altre risorse al fine di ottenere il guadagno desiderato. Questo guadagno è spesso visto a metà nei ricavi a breve termine, ma è visibile anche a grandi linee in cui concidono gli interessi di NATO, CIA, Stati Uniti , Dipartimento di Stato e Casa bianca ". Ma la "Open Society Georgia" è andata anche al di là, continua Butler , ed ha introdotto alcune innovazioni nel campo della manipolazione: "Il nuovo invito a prendere parte alle cose chiamato 'Think tank giovani - programma di sviluppo professionale per laureati MA e PhD " non è che una delle tante pubblicità per i sostenitori di Soros. Non commettiamo errori, questa chiamata più recente è una delle dei iniziative più audaci che Soros abbia intrapreso".

Questo programma, spiega Butler, di fatto funziona come "un reclutamento pubblicitario per formare nuovi battaglioni di centurioni per la politica. Come nel caso della Lettonia, la "Open Society Foundations" diffonde gli ideali, le strategie e le iniziative di nuove società attraverso investimenti a tutti i livelli . La strategia è brillante, se semplicemente Soros investe un paio di milioni, altre ONG, governi e società parteciperanno ed il prodotto finale sarà una nazione di Soros, fatta di cittadini che sono pronti per essere vedersi servita un po 'di democrazia. Questa particolare borsa di laurea, come molte altre, paga gli accademici per studiare il 'programma', e alla fine professarne i 'risultati' ai politici ed al pubblico, per non parlare dei futuri studenti".

Allo stesso tempo, in Georgia e altrove, a "Open Society Foundations" si è impegnata nel finanziamento di meccanismi politici che influenzano istituzioni intra-nazionali come FMI, Banca mondiale e Unione europea, di fatto (e pericolosamente) dando loro il potere di "forgiare le politiche economiche della Georgia e altre ex repubbliche sovietiche".  In Georgia le fondazioni di Soros e lo stesso Soros hanno fatto alcun tentativo di rifuggire dalla "Rivoluzione delle Rose" del 2003 (un'altra "rivoluzione colorata "che ha provocato l'ascesa al potere dell'ex presidente Mikheil Saakashvili , ora caduto in disgrazia,). Soros e le forze alleate, tra cui USAID, la Fondazione Eurasia, e la Fondazione Friedrich Ebert hanno attivamente finanziato il movimento studentesco "Kmara" ( che aveva ricevuto una formazione in Serbia), il Partito Nazionale di Saakashvili, e di altri gruppi di opposizione, come così come la stazione televisiva "Rustavi-2", che sarebbe diventata fondamentale per rovesciare il vecchio governo.

Dopo la loro vittoria queste stesse istituzioni occidentali hanno rafforzato e ampliato la loro influenza sulle élites politiche e politiche del Paese, anche dopo le dimissioni di Saakashvili.In ultima analisi, conclude Butler scrive, l'ampiezza delle fondazioni , delle società e l'influenza dei governi occidentali sui governi e le società dell'Europa orientale e le società è a dir poco sconcertante. "Il nuovo ordine mondiale non è un po 'un'apparizione mitica di teorici della cospirazione ma una realtà che ha soppiantato la democrazia : Soros ed i suoi soci hanno rimosso la capacità del pubblico di comprendere la realtà sostituendola con un'altra verità ". Le persone giovani, cittadini e politici che sono influenzati e manipolati da Soros e altri di solito non si rendono nemmeno conto di cosa si sta facendo per loro.

In ultima analisi, ci si nasconde dietro il concetto del filosofo Karl Popperdella 'società aperta' anche se Soros ei suoi alleati in realtà non hanno nulla in comune con il bell' ideale di Popper: "Essi sono meno interessati a qualsiasi nuovo mondo che allla fortificazione e alla crescita di quello vecchio ed elitario, e da un lato usano la natura tribale dell'umanità pur professando vera democrazia liberale dall' altro.La "Open Society Foundation" creata da George Soros presumibilmente è ispirata dal libro di Popper ma in realtà il nuovo ordine mondiale mistifica soltanto con giochi di prestigio e magia, mentre ruba diritto di nascita dell'umanità. In questo crogiolo di potere, posti come la Lettonia e la Georgia diventano il Lebensraum ideologico necessario per la sopravvivenza delle idee tiranniche ".
Fonte: Agenzie

 
Connetti
Utente:

Password: